Differenza tra finestre in PVC e in alluminio

Profili in alluminio e pvc per finestre colorati

Una domanda molto comune tra chi deve sostituire gli infissi o si trova di fronte al suo primo acquisto è: quali sono le differenze tra finestre in pvc e finestre in alluminio?

Qual è il materiale migliore, quello più resistente e versatile, e cosa funziona meglio in termini di efficienza energetica?

Come vedremo non esiste una soluzione sempre meglio dell’altra in assoluto, ma la scelta dipenderà dalle vostre esigenze, dalle caratteristiche e dalle prestazioni che ricercate per voi e la vostra casa.

I fattori chiave che andremo a prendere in considerazione sono quattro:

  • resistenza e manutenzione
  • isolamento termico e acustico
  • design
  • prezzo

Esaminiamo insieme le principali differenze tra questi due materiali in base a questi fattori, elencando i pro e i contro di ciascuno, per aiutarvi a scegliere le vostre finestre con consapevolezza.

Finestre in alluminio

L’alluminio per molto tempo è stato senz’altro uno dei materiali più utilizzati per realizzare finestre: si tratta di un metallo leggero, facile da lavorare e che di conseguenza può essere utilizzato per infissi e serramenti di tutti i tipi, anche di grandi dimensioni.

La sua versatilità lo rende adattabile a tutte le esigenze di design, estetica e praticità, con verniciature possibili in qualunque colore.

Il suo più grande pregio è che non richiede alcun intervento di manutenzione, è molto resistente e garantisce una buona durevolezza nel tempo. Solo dopo molti anni infatti potreste riscontrare un’opacizzazione della vernice. Potrebbe trattarsi quindi di una soluzione semplice e veloce per realizzare le vostre finestre senza troppe preoccupazioni.

Di contro però l’alluminio è un metallo, è quindi un ottimo conduttore, ha una trasmittanza elevata e per questo non è un buon isolante termico. Il rischio principale dunque sarebbe quello di abbassare notevolmente l’efficienza energetica della vostra casa, costringendovi a spendere più di riscaldamento durante l’inverno e ad utilizzare spesso l’aria condizionata durante l’estate.

Allo stesso modo, in particolare rispetto al pvc, l’alluminio non garantisce ottime prestazioni in termini di isolamento acustico. E lo sappiamo, specialmente per chi vive in città questo è un aspetto davvero molto importante, perché potersi godere la propria casa in pace e tranquillità deve essere la regola e non l’eccezione.

La tecnologia però anche in questo settore, negli anni, si è evoluta e per migliorare l’efficienza energetica degli infissi in alluminio sono nati quelli a taglio termico: con questa tecnica la parte interna del serramento viene isolata da quella esterna, con l’inserimento di uno strato di materiale plastico con conducibilità termica ridotta, detto poliammide.

Questo intervento migliora l’isolamento termico delle finestre in alluminio, sia per la stagione fredda che per quella calda, ma ovviamente ha delle ripercussioni sul prezzo, che diventa più elevato: un trattamento di questo tipo alza sicuramente i costi rispetto a degli infissi in alluminio semplici e anche rispetto agli infissi in pvc.

A questo proposito è bene sottolineare che gli infissi in alluminio tradizionali, a taglio freddo, avendo dei valori di trasmittanza termica molto elevati, non consentono l’accesso agli incentivi fiscali per il risparmio energetico.

Ricapitolando: quanto a resistenza, durevolezza, manutenzione e design, l’alluminio può essere considerato un ottimo materiale. Purtroppo non garantisce il massimo dell’efficienza in termini di isolamento termico e acustico, possono essere necessari in questo senso degli interventi ulteriori, e di conseguenza il prezzo potrebbe salire e divenire meno conveniente rispetto ad altre soluzioni.

Finestre in PVC

Il pvc, che sta per “cloruro di polivinile”, è un materiale plastico che ha origine da materie prime naturali e anch’esso, come l’alluminio, è largamente utilizzato per la realizzazione di finestre, porte, vetrate, sia per abitazioni che per strutture ad uso commerciale.

Anche il pvc quindi è un materiale versatile, che si adatta ad utilizzi molteplici, ma è bene specificare che è meno adeguato per vetrate di grandi dimensioni.

Dal punto di vista del design, il pvc può soddisfare tutte le esigenze, adeguandosi a stili diversi, con colorazioni di ogni tipo e garantendo un’ottima qualità senza tralasciare il lato estetico. Pensate che con il pvc, pur trattandosi di materiale plastico, potrete ottenere anche un effetto legno davvero realistico e di alta qualità.

Gli infissi in pvc non necessitano assolutamente di manutenzioni particolari, sono estremamente facili da pulire e garantiscono un’ottima durata nel tempo.

Ma il vero punto forte delle finestre in pvc riguarda l’isolamento termico e acustico.

Il pvc infatti è un ottimo isolante termico, la sua trasmittanza è molto bassa e consente di aumentare notevolmente l’efficienza energetica della casa. È un materiale completamente impermeabile e questo vi permetterà di evitare spiacevoli condense sulle finestre, anche con sbalzi di temperatura molto elevati. Dovete sapere che la capacità isolante degli infissi in pvc è persino più elevata rispetto a quella degli infissi in alluminio a taglio termico.

Anche dal punto di vista dell’isolamento acustico, le finestre in pvc presentano proprietà fonoisolanti che diminuiscono l’intensità del rumore sia dall’esterno verso l’interno che viceversa. Si tratta dunque di un materiale davvero ottimo per chi abita o andrà ad abitare in città, magari in un centro storico oppure in una zona molto trafficata.

Ma quanto costa una finestra in PVC?

Il prezzo è sicuramente un altro punto a favore di questa categoria di finestre. A parità di condizioni infatti il prezzo delle finestre in pvc è normalmente ridotto rispetto a quello delle finestre in alluminio, sia semplici che a taglio termico. Possiamo quindi affermare che il pvc può garantire un miglior rapporto qualità-prezzo, se le sue caratteristiche tecniche sono quelle che state cercando per voi e la vostra casa. Il modo migliore per fare una valutazione rimane senz’altro quello di richiedere dei preventivi.

Per riassumere: con il pvc non dovrete preoccuparvi in merito a manutenzione, resistenza e durevolezza. Fate attenzione solo alla qualità del materiale, che essendosi molto diffuso negli ultimi anni può essere trovato con standard qualitativi molto differenti tra loro. Affidatevi quindi a dei professionisti del settore per scegliere in tutta tranquillità!

Il pvc è anche molto versatile, può adattarsi a tutte le richieste del mercato e vi garantirà ottime prestazioni in termini di isolamento sia termico che acustico, il tutto con dei prezzi contenuti rispetto a soluzioni alternative.

Alluminio o PVC: quale scegliere?

Ora che avete tutte le informazioni necessarie, il miglior consiglio che possiamo darvi è recarvi presso dei professionisti e chiedere un preventivo per le finestre in alluminio e un preventivo per le finestre in pvc.

Tenete sempre presente, quando si parla di infissi, che la posa in opera è un altro fattore di fondamentale importanza, indipendentemente dal materiale scelto: la posa può esaltare le qualità costruttive dell’infisso oppure vanificare tutto e per questo deve essere garantita da tecnici qualificati.

Scegliete la soluzione che a parità di qualità e durevolezza risponde meglio alle vostre esigenze, estetiche, pratiche ed economiche. L’importante è fare una scelta consapevole per ottenere il meglio per voi, la vostra casa o il vostro ufficio, senza dover ricorrere poi ad interventi successivi che potrebbero rivelarsi dispendiosi.

Iscriviti alla nostra newsletter.

Scopri di più sul mondo delle finestre.

Torna ad inizio pagina